LE CAPESANTE RIPIENE

La capasanta nota anche come cappa o con chiglia Saint Jacques, e un mollusco che viene quasi esclusivamente consumato cotto. Per le sue dimensioni e per la forma della sua conchiglia viene frequentemente cucinato ripieno. Vi sono infinite varietà di ripieni, perciò qui vi presentiamo una ricetta-base che vi permetterà, una volta imparato il metodo, di adattarvi le varianti preferite; potrete infatti utilizzare moscardini, o totani, o gamberi, pesci a carne bianca come merluzzo o coda di rospo, o infine anche funghi porcini.

Ingredienti e procedimento
16 grosse capesante, 1 ciuffo di prezzemolo, 2 spicchi d’aglio, pangrattato, 1 bicchiere di vino bianco, 1 peperoncino, olio, pepe, sale e circa 300 g di polpa di pesce o di molluschi e crostacei o funghi freschi. Strofinate energicamente le conchiglie con uno spazzolino, quindi lavatele ripetutamente in acqua fredda. Mettete in una larga padella qualche rametto di prezzemolo tagliuzzato, unite mezzo bicchiere di vino bianco quindi allineatevi le capesante. Ponete la padella sul fuoco e lasciatevela finchè le valve piatte si alzano; toglietela allora dal fuoco, aprite le conchiglie e staccate il mollusco. Attorno al mollusco (noce) vi è una specie di barba grigiastra che va tolta; eliminate anche la piccola tasca nerastra attaccata alla noce. Lavate poi i molluschi in abbondante acqua fredda e lasciateli scolare. Tritate finemente il rimanente prezzemolo con l'aglio e il peperoncino, versate meta del trito in un tegame, fatelo soffriggere con qualche cucchiaiata di olio, unite il pesce o i molluschi, o i funghi, a pezzetti e fateli insaporire mescolando, per qualche istante, quindi bagnateli con il rimanente vino bianco e finite di cuocerli a fuoco moderato. Metteteli in una terrina, aggiungete le capesante, un pò del rimanente trito di prezzemolo mescolate bene ed assaggiate, eventualmente salate. Distribuite il composto nelle mezze conchiglie concave, insaporite il tutto con una buona macinata di pepe e cospargete con abbondante pangrattato. Spolverizzate il ripieno delle conchiglie ancora con prezzemolo e aglio tritati e irrorate il tutto con un filo di olio di oliva. Appoggiate le conchiglie in una larga pirofila o direttamente sulla placca del forno coperta con un foglio di carta d'alluminio e fate gratinare in forno caldo.