LE CANOCCHIE IN SALSA

La canocchia è un crostaceo che compare sulle nostre tavole soprattutto come ingrediente delle zuppe di pesce. Talvolta viene anche consumato bollito, condito con olio e limone, in antipasti misti di mare. Ma le sue carni saporite meritano ben altro utilizzo. Per di più è facile acquistarlo fresco, e spesso addirittura vivo, perfino nelle pescherie delle grandi città. Ecco dunque la ricetta di un secondo piatto che ha questo crostaceo come ingrediente principale.

Ingredienti e dosi
Per 4 persone occorrono 1 kg di canocchie, 1 spicchio d'aglio, 1 ciuffo di prezzemolo, 1/2 cipolla, 1 foglia di alloro, I limone, 1 rametto di timo, 1 bicchiere di vino bianco secco, olio d'oliva, pepe in grani e sale. La ricetta è di facile esecuzione e il tempo occorrente è di circa 40 minuti.

Preparazione
Lavate, asciugate e tritate il prezzemolo con l'aglio; mettete il trito in una terrina, unitevi un pizzico di sale e pepe e incorporatevi il succo di mezzo limone e l'olio sufficiente a ottenere una salsa di media densità. Lavate le canocchie spazzolandone il guscio. Mondate e tritate la cipolla e fatela soffriggere in un largo tegame con 3 cucchiaiate di olio, unite le canocchie e fatele insaporire a fuoco vivo, mescolando con un cucchiaio di legno. Unitevi un bicchiere di vino bianco e un bicchiere d'acqua, aggiungete il timo e l'alloro, qualche granello di pepe e un pizzico di sale e fate prendere l'ebollizione, quindi proseguite la cottura per 10-15 minuti. Scolate le canocchie e mettetele in un piatto fondo da portata cospargetele con la salsa al prezzemolo e servitele. Guarnite, volendo, con spicchi di limone e ciuffi di prezzemolo.